Crema gambe gonfie: l’ippocastano alleato della circolazione

Sono diversi i fattori che possono causare la sensazione di avere le gambe gonfie e pesanti, soprattutto verso sera, al termine di una lunga giornata. Tra queste il caldo (visto che le alte temperature provocano la dilatazione dei vasi sanguigni), ma anche lavori che costringono a stare troppo in piedi o, al contrario, troppe ore seduti. La ritenzione idrica peggiora questo problema che non ha solo natura estetica ma incide anche sulla salute. Prevenire e curare da subito la pesantezza di gambe è quindi molto importante. La natura ci offre dei rimedi: tra questi uno dei più efficaci è l’ippocastano. Questa pianta, conosciuta anche con il nome di fiore di Bach, ha origine in Grecia anche se è ormai comune in tutta Europa. Per lo scopo in analisi sono da considerare soprattutto i semi che contengono escina, una sostanza in grado di ridurre gli effetti dell’infiammazione, soprattutto nella fasi iniziali. L’escina infatti contrasta la fragilità capillare, protegge le pareti delle vene e mantiene alti i valori di vitamina C e agisce con effetti antiedematosi. Agendo contro la ritenzione idrica, l’ippocastano rappresenta anche un prezioso alleato contro la cellulite e la pelle a buccia d’arancia.

gambe gonfie ippocastano

La cosmesi naturale non poteva non tener conto delle proprietà benefiche di questa pianta. Nell’e-shop Relessere.it, tra i prodotti per la cura delle gambe stanche e gonfie, è possibile ordinare la crema a base di ippocastano. Questo cosmetico permette di sfruttare gli effetti benefici di questa pianta, e in particolare dei suoi semi, in un comodo tubetto. La crema contiene estratti di ippocastano e acqua distillata bio di the verde, corteccia di salice, biominerali di ferro e magnesio, vitamina E, olio di soia, burro di karitè, olio extravergine di oliva, olio di girasole, emulsionanti e addensanti da olio di cocco e palma, glicerina vegetale. Va applicata sulla parte da trattare più volte al giorno massaggiando.

Approfondisci

Scegliere il dopobarba in base al tipo di pelle: meglio liquido o crema?

Scegliere il dopobarba giusto per un uomo è molto importante: non si tratta solo di preferire una profumazione piuttosto che un’altra. L’acquisto infatti, più che dei gusti personali, deve considerare il tipo di pelle.

Tipi di dopobarba: liquido, gel o crema

Prima di tutto i prodotti in commercio si differenziano in base alla consistenza. Più nello specifico il dopobarba può essere liquido, gel, crema o balsamo. I primi due sono più fluidi mentre gli ultimi due appaiono più densi.

Il dopobarba giusto in base al tipo di pelle

La scelta del dopobarba è molto personale. Gli uomini con tendenza alla pelle grassa dovranno optare per una formulazione più leggera, che si distribuisce facilmente e senza ungere. Ma per la maggior parte degli uomini la crema dopo barba è più indicata perché idrata: rispetto a gel e lozioni è più densa e idrata fino in fondo. Anche il il balsamo after shave ha una consistenza cremosa, anche se leggermente meno densa delle creme tradizionali e più spumosa.

Il tipo di pelle è importante anche per la scelta della profumazione: una fragranza spruzzata nell’aria infatti può risultare piacevole ma l’effetto sul viso può anche essere diverso. E questo è un aspetto difficile da considerare quando il dopobarba lo sid eve regalare e non comprare per se stessi.

dopobarba

Dopobarba naturale: profumazione si o no

I dopobarba naturali sono più delicati, aspetto da non sottovalutare visto che si va ad agire su una zona molto delicata e verosimilmente irritata.

Un consiglio è quello di applicare qualche goccia di olio essenziale nutriente dopo la rasatura, prima del dopobarba.

Dopobarba: prodotti consigliati

Il balsamo dopobarba della linea Cosmetici Ischia è un’emulsione ad effetto lenitivo ed idratante. Contiene olio di mandorle dolci, pantenolo, proteine di gemme di grano ed aloe: un mix di ingredienti che donano alla pelle freschezza lasciandola liscia e vellutata.

Se preferite la crema dopo la rasatura, Cosmetici Ischia propone una formulazione con estratti di cactus e ananas, collagene marino, vitamina E, vitamina C in grado di preservare elasticità e tono dei tessuti.

Completate la cura del visto dopo la rasatura con un after shave profumato che calma il bruciore e lascia la pelle liscia per tutta la giornata. Tutti i prodotti after shave della linea Cosmetici Ischia sono disponibili nell’e-shop Relessere.it.

Approfondisci

Pelle screpolata dal freddo: coccola i bambini con il burro di karitè

Stai cercando un alleato naturale per proteggere la pelle del tuo bambino screpolata dal freddo e dal vento in questi rigidi giorni di inverno? Scopri le proprietà del burro di karitè, un vero e proprio prodotto miracoloso offerto dalla natura, un po’ come l’aloe vera. Non tutti sanno che il burro di karitè funziona come anti-batterico, anti-infiammatorio, emolliente, lenitivo, anti-rughe e nutriente per la pelle.

Il burro di karitè è un prodotto naturale che viene estratto, spesso a mano, dalla noce dell’albero di Mangifolia, che cresce in Africa. La polpa del frutto raccolto viene essiccata o arrostita poi il burro viene fuso, per separarlo del tutto dai residui del guscio, e infine solidificato. La riscoperta delle proprietà del burro di karitè ha fatto si che venga usato anche in alcuni prodotti cosmetici naturali.

Perché è consigliata l’applicazione del burro di karitè sulla pelle dei bambini, soprattutto in inverno? Soprattutto perché è lenitivo e quindi la idrata se è screpolata. Basti pensare che in alcune tribù indigene dell’Africa, il burro di karitè viene usato per evitare infezioni sulla pelle dei bambini dopo alcuni riti sacrificali che comportano abrasioni. Questo estremo serve a farci capire quanto il burro di karitè possa essere idratante in caso di screpolature ma anche, per esempio, per gli eritemi da pannolino.

burro-karite

Se state cercando un prodotto naturale appositamente studiato per la pelle dei più piccoli e che contenga burro di karitè, ma che al tempo stesso sia contenuto in una confezione pratica, nell’e-shop di Relessere.it il balsamo per naso e labbra prodotto da Bema Cosmetici e tanti altri prodotti. Il balsamo Bema Cosmetici per naso e labbra screpolate a base di burro di karitè crea una barriera efficace contro le irritazioni da vento ma senza occludere i pori. Si presta bene anche per l’idratazione delle narici in caso di sfregamento da fazzoletti quando il bambino ha il raffreddore. Il balsamo Bema Cosmetici contiene inoltre olio di ricino, estratto di brassica, cera vegetale estratta dall’euforbia e vitamina E.

Approfondisci

Come struccarsi correttamente: impara in 3 mosse con i prodotti giusti

Troppe donne dedicano molto tempo a truccarsi e troppo poco tempo a struccarsi. Quest’operazione è invece fondamentale per liberare la pelle dal make up e lasciarla respirare durante la notte. Quanto tempo ci vuole per struccarsi correttamente? Non è tanto una questione di orologio quanto di scelta di prodotti giusti e di operazioni specifiche da fare in ordine.

Prima di tutto vediamo quali prodotti occorrono per struccarsi: latte detergente, tonico e dischetti in cotone sono gli strumenti base indispensabili.

Si parte dagli occhi, usando uno struccante apposito. Un cotton fioc può essere di aiuto per rimuovere la linea della matita interna.

struccarsi

Per quanto riguarda il viso una prima pulizia va fatta con la normale azione quotidiana di acqua e sapone anche se si tratta di una pulizia superficiale che rimuove circa la metà del make up. Con un dischetto imbevuto di latte detergente si esegue una pulizia più accurata, insistendo su naso, fronte e mento. E’ importante scegliere il latte detergente giusto in base al tipo di pelle. Leggere gli ingredienti assicura di scegliere un latte detergente naturale e non aggressivo. Chi ha la pelle secca dovrebbe optare per un latte detergente ricco di acidi grassi, per pelli grasse al contrario sono sconsigliati i prodotti grassi.

L’ultimo step prevede l’uso del tonico viso che serve a rimuovere i residui più ostinati di trucco e al tempo stesso a nutrire e rivitalizzare la pelle.

E’ buona abitudine, dopo essersi struccate con cura, passare una crema idratante viso sulla pelle (verosimilmente una crema notte se ci si sta struccando la sera o, in caso, contrario, una crema giorno). Ovviamente anche la crema giorno va scelta prestando attenzione agli ingredienti.

Seguendo questi semplici consigli, e scegliendo prodotti struccanti naturali e non aggressivi, è possibile rimuovere in pochi minuti il make up dal viso e idratare la pelle evitando la formazione di acne, punti neri e rughe.

 

Approfondisci

Creme solari: perché è importante proteggere la pelle anche in inverno

La scelta delle giuste creme solari è di fondamentale importanza per la salute della pelle. Qualcuno leggendo le prime righe di questo post potrebbe pensare ad un discorso fuori stagione ed invece non è assolutamente così perché la crema solare va usata tutto l’anno, anche in inverno. E il consiglio non è riservato a chi ha la fortuna di partire per mete esotiche durante le vacanze invernali o a chi ama sciare e quindi trascorre molto tempo in montagna sulla neve (dove i raggi ultravioletti sono più intensi per via dell’altitudine e del riverbero). Anche in città d’inverno si prende il sole: i raggi UV penetrano anche attraverso le nuvole e la pelle va protetta adeguatamente. E’ un’abitudine sbagliata trascurare questo aspetto, così come lo è riciclare creme solari avanzate dall’estate pensando che abbiano mantenuto inalterata la loro efficacia. Anche le creme solari hanno una scadenza perché gli ingredienti di cui sono composte con il tempo si degradano.

crema-solare-inverno

La giusta crema solare deve essere di facile assorbimento e non deve ungere. In questo modo non solo protegge e scherma ma idrata al tempo stesso: non deve essere troppo densa e non deve ostruire i pori della pelle. Proprio come per l’estate, la scelta della crema solare presenta diverse gradazioni in base al tipo di carnagione e alla durata dell’esposizione al sole. Salvo i casi di vacanze invernali al mare, si può al massimo evitare, per motivi intuitivi, l’acquisto di creme solari resistenti all’acqua (pensate proprio in caso di bagno al mare). Visto che in inverno ci si trucca più che in estate si possono anche vedere creme solari viso colorate. E’ chiaro infatti che, rispetto all’estate, è il viso ad essere scoperto e non anche il resto del corpo. Una cosa che molte persone tralasciano invece, a torto, è la protezione solare dei capelli: l’azione prolungato dei raggi UV sulla chioma è la causa dei capelli sfibrati e di doppie punte. Prima dell’esposizione al sole quindi andrebbe applicato un olio idratante su tutta la lunghezza delle ciocche, aiutandosi con un pettine per distribuirlo in modo omogeneo.

Approfondisci

Come scegliere il colluttorio e perché è importante per l’igiene orale

Il colluttorio è un prezioso alleato dell’igiene orale fin dai tempi antichi eppure ancora oggi troppe persone ne ignorano o sottovalutano l’importanza e commettono errori gravi nella scelta. I Greci era soliti usare latte d’asina come collutorio naturale, mentre i Romani ritenevano che addirittura l’urina umana potesse essere usata come disinfettante per l’igiene della bocca (per via della presenza di ammoniaca) o, non di rado, usavano il vino bianco per gli sciacqui. I primi colluttori vennero realizzati con una miscela di dentifrici grezzi. Nel tempo ovviamente si è cercato di lavorare sul gusto per rendere l’uso del colluttorio più gradevole.

collutorio_sciacqui

Usare il colluttorio è semplice: si versa nel misurino fornito e si sciacqua vigorosamente per almeno 30-60 secondi l’interno della bocca per poi espellere il liquido senza ingerirlo. C’è chi lo usa prima di spazzolare i denti e chi invece preferisce fare gli sciacqui dopo anche se questa seconda abitudine sembra da preferire per dare più tempo al colluttorio di agire. Ma come scegliere il colluttorio giusto? In commercio oggi se ne trovano di diversi tipi e gusti. La prima regola che ci sentiamo di suggerire è quella di optare per colluttori naturali, privi di alcol. Quelli industriali della grande distribuzione contengono spesso una percentuale del 20-30% di alcol e per questo possono bruciare in bocca e causare piaghe nel lungo periodo.

Bergaseed collutorio di Bioearth è un prodotto naturale e non aggressivo: non contiene alcol e non macchia i denti. E’ composto esclusivamente da componenti vegetali e naturali e svolge un’azione lenitiva e calmante sulle gengive. Gli ingredienti sono: essenza deterpenizzata di bergamotto, oli essenziali di timo, limone, arancio dolce, aloe vera e mentolo. La stessa azienda produce anche un altro colluttorio con Bergaseed (oli essenziali di bergamotto, arancio dolce, limone e timo) contenente aloe vera (lenitiva) e olio essenziale di mentolo (rinfrescante).

Approfondisci